Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Mar 4 Apr 2017 - 5:50 Da Giuseppe La Delfa

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Mer 29 Mar 2017 - 16:51 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» recensione avuta nel 2008 e dimenticata
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Mar 21 Feb 2017 - 6:01 Da Giuseppe La Delfa

» Il potere salvifico della poesia di Giovanni Albano 
Mer 11 Gen 2017 - 1:47 Da Flavia Vizzari

» Presentazione Silloge di S. Gaglio (IV Premio Asas 2016)
Sab 7 Gen 2017 - 18:54 Da Flavia Vizzari

» PREMIO POESIA A.S.A.S.
Sab 7 Gen 2017 - 18:53 Da Flavia Vizzari

» Arte & Parole
Sab 3 Dic 2016 - 12:38 Da ninnetta

» Concorso di Poesie, Filastrocche, Racconti e Fiabe “Libera la fantasia” – IV^ Edizione
Gio 1 Dic 2016 - 11:17 Da carmy77

» Bianco & Nero
Dom 27 Nov 2016 - 1:51 Da Flavia Vizzari

» Premio Buttitta a Pippo La Delfa
Sab 26 Nov 2016 - 8:20 Da Giuseppe La Delfa

» Relitto spaziale precipita su miniera di Giada
Sab 12 Nov 2016 - 11:08 Da Flavia Vizzari

» Giovanni Albano
Dom 30 Ott 2016 - 14:24 Da Flavia Vizzari

» Il numero UNO della Poesia Contemporanea Italiana - SALOTTO LETTERARIO
Lun 24 Ott 2016 - 23:48 Da Flavia Vizzari

» Biografia del poeta Angelo Coco
Lun 24 Ott 2016 - 22:17 Da Flavia Vizzari

» Sebastiano Caracozzo
Sab 22 Ott 2016 - 11:27 Da Flavia Vizzari

» DIMENSIONI PARALLELE E MULTIVERSI: LA REALTA' INFINITA
Mar 11 Ott 2016 - 22:57 Da Renato Di Pane

» Gaetano Maurizio Pantano di Messina
Lun 3 Ott 2016 - 16:46 Da Flavia Vizzari

» U.S.A.: LA ROCCIA DI JUDACULLA
Mer 28 Set 2016 - 19:38 Da Renato Di Pane

» Raduno Regionale Asas 2016
Mar 27 Set 2016 - 18:52 Da Flavia Vizzari

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Mag 2017
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Gio 11 Set 2008 - 10:51

avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Gio 11 Set 2008 - 11:01

In una realtà avanzatissima sotto l'aspetto tecnico-scientifico, ci troviamo quotidianamente in lotta contro l'onnipotenza dell'immagine e assistiamo allo smarrimento della logica espressiva sia scritta che orale. E' ormai segnata la fine della lingua italiana? Non possiamo fare più nulla per frenare la sua decadenza? L'analisi di un testo dialettale lucerino (Lucera in prov. di Foggia) è il punto da cui prende il via un'indagine ad ampio raggio, che sottolinea come la progressiva perdita di importanza della parola abbia sconvolto la logica di pensiero e la comunicazione. E' necessario allora creare dettagliati programmi di collaborazione intercontinentale, educare e guidare i giovani al piacere di leggere e di esprimersi, stimolare, infine, gli studi informatici, approfondendo le problematiche ad essi connessi, in modo specifico l'attuale e molto discussa questione dulla "privacy".

(retro copertina)
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Gio 11 Set 2008 - 12:00

Nella premessa del libro si legge:
L'italiano è in uno stato di evoluzione e di rinnovamento, rinnovamento che interessa soprattutto gli uomini di scuola. Lo stimolo scaturito dalla lettura del libretto Matremoneije de Seppine e Mariuccia ha prodotto un'indagine limitata alla città di Lucera focalizzando un aspetto: quello lessicale con le caratteristiche ambientali che la differenziano dalle altre località pugliesi. Indubbiamente certe peculiarità fonetiche, morfologiche, sintattiche e lessicali accomunano Lucera al resto della regione e più genericamente all'Italia meridionale, ma una parte del lessico è tipica ed esclusiva di Lucera per cui il libretto è specchio dell'italiano in uso dai lucerini legati alle loro tradizioni.
Non mi permetto di effettuare un'indagine di tipo fonetico, morfologico e sintattico, che può essere condotta con proficui risultati sulla base di una attenta lettura della stampa locale, da cui emergerebbe il quadro linguistico con voci dialettali adoperate con l'evidente intenzione di far risaltare il colore locale, per cui chi parla usa, senza rendersene conto, termini che non sono propri dell'italiano ma che risultano più immediati e reali. Da ciò si desume che è proprio il dialetto a essere al centro di tutta una serie di equivoci subculturali, pertanto il presente lavoro è orientato verso l'interpretazione delle situazioni in cui si trasmettono i messaggi dialettali del libretto nonché verso i rapporti che essi creano, verso le azioni reciproche, le fratture e le sospensioni in cui essi si svolgono e che da essi procedono non trascurando l'aspetto economico del contratto matrimoniale. Tutto cio si configura nel nostro rapporto con testi ed esperienze già date nel passato più o meno lontano rischiando di esser presi da una vera e propria "angoscia della compiutezza" che in realtà non tutti sono in grado di superare definitivamente; per il genere dialettale è il momento storico che trasmette si tratta di corpora testuali "chiusi" il cui corpus resta inevitabilmente parziale.
.............

La trasformazione delle trecniche di scrittura data dal computer, dai vari modi di programamzione, di virtualità, di interruzione che esso mette in gioco, crea dimensioni e caratteri nuovi modificando radicalmente anche lo statuto delle discipline filologiche.
Questo il problema di fondo affrontato: l'informatica, linguaggio futuro per tutti gli abitanti del pianeta terra.
Lo sfondo di questo lavoro è rappresentato dalla crisi del modello storiografico fondato sulle scuole, i gruppi, le correnti, le poetiche, connesse al declino del mito modernista che privilegia ciò che è innovativo e cosmopolita rispetto a ciò che è troppo tradizionale e troppo provinciale, senza per questo offendere i programmatori delle feste, delle sagre o altro, che allontanano e distraggono le masse dai quotidiani problemi reali e razionali.
Penso al venir meno dei pregiudizi sul dialetto grazie alla diffusione senza precedenti della coscienza linguistica, all'immissione della prospettiva geografica tra le variabili in gioco nello studio della letteratura italiana, al recupero filologico di una serie di classici dialettali, alla riabilitazione del locale e del territoriale, senza dimenticare la qualità dei risultati offerti da alcuni poeti in dialetto che resteranno, per gli intenditori, i maggiori del secolo.
Il dialetto locale si trova al centro di tutta una serie di equivoci subculturali, donde la necessità di eliminare tali equivoci sorti da una cattiva interpretazione che conduce il dialetto stesso verso il vero declino, in quanto la dimensione storica del presente oggi più che mai si affaccia perentoriamente; sappiamo infatti che il linguaggio svolge una decisiva funzione formativa: è il linguaggio che ordina, costruisce e organizza il mondo, tutta la realtà e la nostra esperienza sono strutturate dall'uso corretto di esso.
L'apprendimento del dialetto dipende in gran parte dal rapporto primario con la madre; la qualità nasce dall'essere intrecciata ai primi vissuti e pertanto dominata dai conflitti arcaici con le prime esperienze, alquanto limitate, percettive e sensoriali.
La modernizzazione della società pensa al dialetto come a un dialogo con i fantasmi anche se in esso si affronta il problema duplice di una lettura trasversale che sviluppa la trattazione per nuclei problematici e per questioni, moltiplicando gli strumenti interpretativi e differenziandone i piani d'analisi in letterario, linguistico, antropologico, sociologico; dall'altro vengono ripristinate le singole individualità facenti parte di un repertorio sistematico del genere dialettale in cui è in gioco il rapporto tra contemporaneità e memoria che ha giocato la scommessa della forma futura della letteratura rimanendo solo un mito.
La narrazione Matremoneije di Seppine e Mariuccia [/i è un esempio di accostamento [i]sic et simpliciter fra mito e quotidianità spicciola che non prescinde dalla realtà contemporanea e che non può agevolare o essere coerente con quel processo di affrancamento epocale di arte come semplice copia o specchio del reale propria di una meno recente speculazione estetica e prassi artistica.
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Flavia Vizzari il Ven 12 Set 2008 - 7:15

insomma anche la Lingua italiana, un po come la Lingua siciliana, non è esente da problematiche di influenze dialettali.... per gli studenti sarà un doversi adeguare all'insegnante del caso che il destino gli porrà come docente!?!...Si dovrà fare una formazione particolare per docenti dunque?...Come correggerà i temi in classe un prof. napoletano, rispetto a un calabrese o a un toscano o pugliese?..... geek ...Con l'ausilo del PC?


Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Ven 12 Set 2008 - 11:03

Sicuramente un prof. terrà conto dell'ambiente in cui si trova ad operare...
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Flavia Vizzari il Ven 12 Set 2008 - 15:58

Alfonso Chiaromonte ha scritto:Sicuramente un prof. terrà conto dell'ambiente in cui si trova ad operare...

bhè... non sempre tutti i professori sono giusti e obiettivi... bom


Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Sab 20 Set 2008 - 10:01

Flavia Vizzari ha scritto:
Alfonso Chiaromonte ha scritto:Sicuramente un prof. terrà conto dell'ambiente in cui si trova ad operare...

bhè... non sempre tutti i professori sono giusti e obiettivi... bom

Hai ragione.... ma fa parte della personalità e della professionalità.
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Flavia Vizzari il Lun 22 Dic 2008 - 3:01

la professionalità andrebbe selezionata.... geek


Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Ven 16 Gen 2009 - 15:33

Flavia Vizzari ha scritto:la professionalità andrebbe selezionata.... geek

E' un argomento troppo scottante oggi, per parlare di selezione della professionalità.


storico Alfonso Chiaromonte
......
Sito Personale : http://xoomer.alice.it/poggioimperiale
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Admin il Sab 17 Gen 2009 - 16:17

Alfonso Chiaromonte ha scritto:
Flavia Vizzari ha scritto:la professionalità andrebbe selezionata.... geek

E' un argomento troppo scottante oggi, per parlare di selezione della professionalità.

cioè?


"... e chiovi" di Flavia VIZZARI - ediz. del Poggio * AGGIUNGI AL CARRELLO






Artista Flavia Vizzari


Presidente Asas e delegata Regione Sicilia Onlus Mecenate
......
Sito Personale : http://artevizzari.altervista.org

avatar
Admin
Spicialista
Spicialista


http://linguasiciliana.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Alfonso Chiaromonte il Dom 18 Gen 2009 - 19:32

Admin ha scritto:
Alfonso Chiaromonte ha scritto:
Flavia Vizzari ha scritto:la professionalità andrebbe selezionata.... geek

E' un argomento troppo scottante oggi, per parlare di selezione della professionalità.

cioè?

Perché sulla scia dei vari baroni è diffifile parlare di professionalità, ma di raccomandazioni.


storico Alfonso Chiaromonte
......
Sito Personale : http://xoomer.alice.it/poggioimperiale
avatar
Alfonso Chiaromonte
affiziunatu
affiziunatu


http://xoomer.alice.it/poggioimperiale

Tornare in alto Andare in basso

Re: DAL DIALETTO ALL'INFORMATICA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum