Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Mer 11 Ott 2017 - 16:42 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Dom 24 Set 2017 - 20:44 Da Giuseppe La Delfa

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Dom 24 Set 2017 - 20:28 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» LU ME' SICILIANU
Dom 4 Giu 2017 - 21:47 Da Flavia Vizzari

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» recensione avuta nel 2008 e dimenticata
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

» Il potere salvifico della poesia di Giovanni Albano 
Mer 11 Gen 2017 - 1:47 Da Flavia Vizzari

» Presentazione Silloge di S. Gaglio (IV Premio Asas 2016)
Sab 7 Gen 2017 - 18:54 Da Flavia Vizzari

» PREMIO POESIA A.S.A.S.
Sab 7 Gen 2017 - 18:53 Da Flavia Vizzari

» Arte & Parole
Sab 3 Dic 2016 - 12:38 Da ninnetta

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Le tematiche in poesia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Gio 26 Giu 2008 - 6:48

Recentemente, ho notato delle tendenze sulle tematiche della poesia.....o sono troppo tristi, dedicate a temi di disgrazie che ci giungono dai mass media o sono culminanti con strofe che fanno (? o dovrebbero far) ridere, meglio dire che sono "barzellette" in versi...(questa seconda osservazione l'ho fatta in privato a qualche poeta al convegno, ma non ho avuto risposte soddisfacenti)... c'è chi asserisce che è meglio ridere anzichè piangere, ma io mi domando .... un poeta deve optare per queste tematiche in poesia per colpire, oppure si dovrebbe colpire il lettore con altri mezzi non inerenti al tema !? !?... Cosa ne pensate?....
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

DIALOGO SULLA POESIA

Messaggio  GIANSERE il Gio 26 Giu 2008 - 12:01

MI DAI LA POSSIBILITA' DI DIRE CIO' CHE PENSO ATTRAVERSO LA TUA CONSIDERAZIONE CHE CONDIVIDO APPIENO...HO AVUTO MODO DI PARTECIPARE A DECINE DI CONCORSI LETTERARI, DI VINCERNE PARECCHI, MA, OGNI VOLTA, DOPO OGNI PREMIAZIONE, DI RIENTRARE A CASA CON UNA SORTA DI MAGONE PERCHE' TI ACCORGI CHE MANCA NEI TESTI, FREQUENTEMENTE, LO SPESSORE POETICO, LA RAFFINATEZZA, LA LIRICITA' DEI VERSI CHE RICERCANO, INVECE, O LO SCOOP O INSEGUONO LA BANALITA', DIVENENDO RESOCONTI, ELENCAZIONI, TRIONFO DI PERSONALISMI..IO CREDO, NELL'OPINABILITA' DEL MIO DIRE, CHE LA POESIA E' E RESTERA' SEMPRE ESPRESSIONE DELL'ANIMA, ELEVAZIONE DEL SENTIMENTO, UMILE RICERCA DELLA PROPRIA INTERIORITA', PASSIONE CHE SI VIVIFICA E SI FA PAROLA, SERVIZIO E DONO AI FRUITORI, GIOIA DI ESPORSI E NON DI ESIBIRSI..SAI BENE, QUALE POETA, CHE SE RENDI PUBBLICHE LE TUE COMPOSIZIONI, DIVIENI OGGETTO DI CRITICHE, MA ANELI IL CONFRONTO, IL DESIDERIO DI DARE PER CONDIVIDERE QUELL'ISPIRAZIONE CHE, PUR NON INCONTRANDO I FAVORI ALTRUI, AVRA' APERTO UN MARGINE DI CONFRONTO ED UNO SPIRAGLIO DI DISCUSSIONE...E SE SARAI RIUSCITO A SUSCITARE UN DIALOGO, AL DI LA' DI QUALSIASI MERA COMPETIZIONE, LA POESIA COME LA PROSA AVRANNO TOCCATO LE CORDE DEL CUORE E SARANNO RIUSCITE DA SOLE AD ESPRIMERE LA LORO QUALITA' ED UNIVERSALITA'...


Ultima modifica di GIANSERE il Gio 26 Giu 2008 - 12:15, modificato 1 volta
avatar
GIANSERE
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Gio 26 Giu 2008 - 12:11

Si è vero, ma si riesce a assurgere a qualcosa di positivo anche se non si ricevono commenti.....

ma (anche al Convegno Anposdi) ho visto fare plausi a poesie che erano "barzellette in versi"... che senso ha, mi chiedo?!?! E' giusto che sia così?...
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Gio 26 Giu 2008 - 12:18

In quanto all'"esibirsi del poeta" invece sono daccordissimo....la poesia o si legge sulla carta da se o va recitata secondo me dall'autore stesso....non mi piace quando un attore legge diversi autori uniformando gli stili e spesso uccidendone la liricità dei componimenti, anche se sono attori bravi, ogni poeta ha un suo modo!!!....

Ad esempio la lettura che ne fanno Marco Scalabrino o Giuseppe Greco, non la possono fare nessuno all'infuori di loro stessi....(certo anche altri....ma al momento mi sfuggono...o voi non li conoscete, tipo Antonello Bruno, Maria Costa, ecc ecc..)
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Antonino Magrì il Ven 27 Giu 2008 - 0:53

La poesia è l'arte di scegliere e disporre le parole al fine di creare sensazioni. Queste sensazioni possono spaziare in diverse direzioni a secondo dello scopo che si prefigge l'operaio dei versi, ossia il poeta. Esistono vari generi di composizione poetica, da quella epica, che di solito narra le gesta di eroi (vedi Iliade, Eneide, Odissea, Gerusalemme liberata, ecc.) a quella religiosa (un classico esempio lo abbiamo in San Francesco), da quella amorosa (di cui è ricca tutta la letteratura da Dante ad oggi) a quella popolare (che comprende anche l'ilarità, in quanto bagaglio culturale del popolo, vedi Belli, Trilussa, Martoglio, ecc.), da quella commemorativa (un po' tutti i poeti ne hanno scritta qualcuna) a quella lirica (che prende il sopravvento ai primi dell'Ottocento e continua ancora ai giorni nostri). La poesia comunque, ed in questo si distingue dalla prosa, si suddivide sempre in "contenuto" e "forma", dove il contenuto è quello che il poeta vuole comunicare e la forma è il modo. Quando contenuto e forma raggiungono la perfezione si ha l'opera d'arte. Riguardo al fatto che deve essere il poeta a recitare la sua poesia, sono tutte fandonie, perché se non sa recitare, anche se ha scritto un capolavoro di poesia, la uccide. Non è affatto vero che un attore non può recitare la poesia meglio del poeta, prova a sentire l'Infinito di Leopardi recitato da Foà oppure la Divina Commedia recitata da Vittorio Gasmann




Antonino Magrì

 .......

Sito :  http://www.siciliachiamamondo.it

avatar
Antonino Magrì
affiziunatu
affiziunatu


http://www.siciliachiamamondo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Sab 28 Giu 2008 - 8:26

mi hai abbattuta.... :b6: ....è vero....ma sono rari casi cmq....

però è pure vero che ci sono liriche che se non le legge lo stesso autore si smorzano e ci perdono parecchio....non sei daccordo?....E neppure in un convegno di poesia si può lasciare libera scelta agli autori.....poichè la "poetessa" che mi hai fatto venire in mente la quale non legge affatto bene....sarebbe ahimè la prima a farsi avanti per leggersela da se....(ma al Convegno non mi è sembrato ci fosse chi non leggesse bene!)
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  GIANSERE il Sab 28 Giu 2008 - 10:59

NINNI E' STATO PIU' CHE ESAUSTIVO, COME E' NELLA RAFFINATEZZA E COERENZA DEL SUO STILE, MA ANCHE IO COME TE , FLAVIA, CREDO CHE LE POESIE RENDANO MAGGIORMENTE SE DECLAMATE DAGLI STESSI AUTORI. AD ESEMPIO, CREDO CHE LE MIE POESIE, SPESSO CORPOSE, LETTE DA ME DIVENGANO PIU' FLUIDE E PIU' COMPRENSIBILI. A VOLTE, NEL CORSO DI ALCUNE MOSTRE DI PITTURA E POESIA, LE HAN LETTE DEGLI AMICI E NON SON RIUSCITI A RENDERLE COME DOVEVASI...CERTI ACCENTI DI PASSIONALITA' IN ALCUNI VERSI, APPARENTEMENTE LINEARI, NON PUO' RENDERLI CHI NON LI HA VISSUTI O IDEATI. COMUNQUE SE NE PUO' DISCUTERE, NON PENSATE?
avatar
GIANSERE
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Sab 12 Set 2009 - 19:53

--------------------------------------------------------------------------------

infatti ho aperto il Topic proprio per questo per raccogliere le varie opinioni dei poeti.....aspettiamo altri commenti dunque....
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  curti tiziana il Dom 13 Set 2009 - 1:02

ANCHE IO NOTATO LA STESSA COSA , E MI DISPIACE ,LA POESIA DOVREBBE ESSERE UNIVERSALE ,OLTREPASSARE LE FRONTIERE E QUINDI NON PUò E NON DEVE ESSERE UNO SFOGO PERSONALE DELLE PROPRIE TRISTEZZE E DEI PROPRI PROLEMI .
lA POESIA NON è UN ESERCIZIO DI AUTO ANALISI CHE PER QUANTO UTILISSIMO A MOLTI NON PORTA NIENTE A CHI NON è IL DIRETTO INTERESSATO.
PENSO CHE LA POESIA DEBBA TOCCARE ARGOMENTI PIù AMPI , EVITANDO I FACILI TEMI DEI FATTI DI CRONACA ,TUTTALPIù SI PUò PRENDERE UNO SPUNTO ,UN IDEA CHE PERò DEVE ESSERE ELABORATA ATTRAVERSO IL SENTIRE PERSONALE . lA POESIA PARLA ALL'ANIMA E ARRIVA DIRETTA ALLA MENTE PROPRIO IN VIRTù DEL LINGUAGGIO SINTETICO CHE LA CARATTERIZZA .
avatar
curti tiziana
frischeru
frischeru


http://tizianacurti.spaces.live.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Dom 13 Set 2009 - 10:05

Tiziana, ti condivido pienamente cheers
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  nadia il Lun 21 Set 2009 - 21:28

Perche' siete così intransigenti sugli argomenti trattati nelle poesie? Non è forse come la pittura, dove niente è precluso e quello che ieri era considerato abominevole, oggi è un capolavoro (vedi Picasso).
Anche la poesie possono trattare qualsiasi argomento, l'importante che non siano troppo ermetiche (almeno per me). Come mai c'è oramai più gente che scrive poesie, piuttosto che leggerle?
Se fossero più fruibili forse si venderebbero più libri di poesie, senza contare che è un mezzo veloce per comunicare.
avatar
nadia
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Chiedo permesso !

Messaggio  marcog42 il Mar 22 Set 2009 - 8:41

"LA POESIA E' E RESTERA' SEMPRE ESPRESSIONE DELL'ANIMA, ELEVAZIONE DEL SENTIMENTO, UMILE RICERCA DELLA PROPRIA INTERIORITA', PASSIONE CHE SI VIVIFICA E SI FA PAROLA, SERVIZIO E DONO AI FRUITORI, GIOIA DI ESPORSI E NON DI ESIBIRSI.."

Queste frasi esprimono al meglio ciò che penso e credo della Poesia.
Per me è sempre difficile decidere di far leggere a chicchessia i miei "Appunti" (io li chiamo così) perché è sempre un mettersi a nudo difronte agli Altri e questo mi imbarazza. Una forma estrema di pudore, forse.
In quanto a recitare o leggere in pubblico, io proprio no: finirei con il balbettare. Certo mi piacerebbe udire ciò che ho scritto da "chi sa farlo" e, magari, prima, cercare di spiegare ciò che ho scritto, per dare la possibilità, a chi legge, di comprendere come, quando e perché "ho annotato" il mio sentire.
avatar
marcog42
nicareddu
nicareddu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Flavia Vizzari il Mar 19 Ott 2010 - 21:50

nadia ha scritto:Perche' siete così intransigenti sugli argomenti trattati nelle poesie? Non è forse come la pittura, dove niente è precluso e quello che ieri era considerato abominevole, oggi è un capolavoro (vedi Picasso).
Anche la poesie possono trattare qualsiasi argomento, l'importante che non siano troppo ermetiche (almeno per me). Come mai c'è oramai più gente che scrive poesie, piuttosto che leggerle?
Se fossero più fruibili forse si venderebbero più libri di poesie, senza contare che è un mezzo veloce per comunicare.

Ma perchè ... tu come fai ad avere la certezza che Picasso abbia creato dei capolavori? Come lo testimonieresti ciò? ... Con quali fatti concreti?
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  marcog42 il Mar 19 Ott 2010 - 22:03

Flavia Vizzari ha scritto:
nadia ha scritto:Perche' siete così intransigenti sugli argomenti trattati nelle poesie? Non è forse come la pittura, dove niente è precluso e quello che ieri era considerato abominevole, oggi è un capolavoro (vedi Picasso).
Anche la poesie possono trattare qualsiasi argomento, l'importante che non siano troppo ermetiche (almeno per me). Come mai c'è oramai più gente che scrive poesie, piuttosto che leggerle?
Se fossero più fruibili forse si venderebbero più libri di poesie, senza contare che è un mezzo veloce per comunicare.

Ma perchè ... tu come fai ad avere la certezza che Picasso abbia creato dei capolavori? Come lo testimonieresti ciò? ... Con quali fatti concreti?


Poesia, Pittura, Scultura, come qualsiasi altra forma d'Arte e di Espressione, per come io "sento", sono capolavori solo se riescono a far "vibrare" chi vede o ascolta. Penso sia un problema di "sintonia" di uguale lunghezza d'oda. Così, leggendo e rileggendo una poesia, per quanto ermetica, che di primo acchito può dir nulla, in seconda o terza battuta potrebbe "comunicare" qualcosa e, forse, anche di più. Così per qualsiasi forma d'Arte, pittura di Picasso compresa.
Un caro saluto a tutti dopo tanto mio silenzio!!
avatar
marcog42
nicareddu
nicareddu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le tematiche in poesia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum