Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» ROMA IN 9 TAPPE
Dom 3 Dic 2017 - 0:16 Da Flavia Vizzari

» “EMOZIONI DI ARTE E DI MODA”
Dom 3 Dic 2017 - 0:15 Da Flavia Vizzari

» Commento critico di Flavia Vizzari de Il Granchio di S. Mazzei
Dom 3 Dic 2017 - 0:11 Da Flavia Vizzari

» LU ME' SICILIANU
Ven 20 Ott 2017 - 10:37 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Mer 11 Ott 2017 - 16:42 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Dom 24 Set 2017 - 20:44 Da Giuseppe La Delfa

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Dom 24 Set 2017 - 20:28 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» recensione avuta nel 2008 e dimenticata
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

» Il potere salvifico della poesia di Giovanni Albano 
Mer 11 Gen 2017 - 1:47 Da Flavia Vizzari

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Ass. Cult. NADIR : Creare lavoro e benessere con una moneta regionale affidabile.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ass. Cult. NADIR : Creare lavoro e benessere con una moneta regionale affidabile.

Messaggio  Flavia Vizzari il Mar 11 Feb 2014 - 7:32

Creare lavoro e benessere con una moneta regionale
Scritto da Di Bella Giovanni   
Domenica 19 Maggio 2013 06:25
           
 
 È possibile fare coesistere una moneta nazionale e una moneta di conto regionale, che chiameremo Macos o maco (moneta addizionale di conto siciliana). Magari fisseremo il rapporto di cambio di un euro per due macos (resuscitando le vecchie mille lire). Si potrebbe chiamare liras (lira siciliana) la nuova moneta siciliana  per facilitarne la riconoscibilità
 La moneta di conto regionale costituirebbe ricchezza addizionale spendibile nel territorio e a favore del territorio e dei suoi cittadini. Una massa di mezzi di pagamenti addizionali, in mano a soggetti che li usano con normalità, causerà effetti moltiplicatori per l’occupazione e di accelerazione per gli investimenti.
 La  nuova moneta fiduciaria servirebbe, parzialmente, a pagare   
A) nuovi addetti addizionali al controllo dei boschi, per  favorire la messa in salvaguardia del suolo
      da frane e smottamenti.
B)  interventi atti a favorire il recupero edilizio dei centri storici
C) Per remunerare, sia gli addetti ai corsi di formazione per i giovani disoccupati che a remunerare
     con gettoni di presenza i giovani frequentatori dei corsi.
D) Per remunerare, parzialmente, gli addetti addizionali ai musei e alle aeree museali,
E) per favorire il turnover nei Comuni in percentuale ai pensionamenti.
F) Per remunerare i cantieri di lavoro gestiti da enti pubblici territoriali.
G) Per pagare gli aumenti salariali futuri ai dipendenti di tutti gli Enti pubblici regionali.
H) per favorire i contratti di solidarietà aziendale e lo job sharing.
 
Come ho detto prima bisognerà costituire con gradualità un cespite di 3 miliardi di euro (un sesto della manovra finanziaria abituale degli ultimi governi nazionali), tale cespite con un fondo di rotazione del 50% consentirebbe di assicurare € 400,00 al mese a 200 mila siciliani disoccupati, magari condizionando il benefit alla frequenza di corsi di qualificazione o di rialfabetizzazione.
 
Questa è solo una esplicazione perché il fondo di rotazione potrebbe essere meno intaccato poiché  i lavoratori addizionali assunti da imprese sarebbero pagati in euro per i 4/5 e per 1/5 in moneta di conto regionale. Infatti, ai datori di lavoro, che assumono nuovi lavoratori, oltre al credito statale di € 333,00 (416,00 per le donne) se ne aggiungerebbe un ulteriore di MACOS 400,00 (portandolo  di fatto a € 533,00 per gli uomini e € 616,00 per le donne), cioè  in moneta di conto regionale spendibile per pagare Irap, tasse di circolazione e altri tributi regionali.
 
Il credito espresso in moneta di conto regionale può essere riportato, annullando i coupons cartacei, in una carta elettronica personale, con proprio pin, ricaricabile.
 Questa moneta di conto regionale, in circolazione fiduciaria, dovrebbe essere spendibile in esercizi commerciali (grande distribuzione o altri esercizi aderenti).
 
Magari si può creare una fidelity invogliando a comprare prodotti della filiera siciliana. Comprando prodotti siciliani, si potrebbero ricevere coupons dai negozianti, che sarebbero trattenuti in riserva dall’Istituto centrale regionale di emissione, che li tramuterebbe in moneta di conto regionale o, il che è più valido, ne accrediti in parte su carte elettroniche personali. Magari spendibili in un primo momento nel circuito degli aderenti o per pagare, parzialmente, ticket sanitari regionali e altri tributi regionali.
 
Ma quando il sistema andrà a regime e la gente si fiderà della moneta di conto regionale si potrà cedere il proprio credito con trasferimenti da carta a carta. Magari pagare le antipatiche spese di condominio annuali con il credito ottenuto dall’acquisto di prodotti siciliani o da spendere come buoni libro. A tal proposito la Regione potrebbe, per favorire il diritto allo studio, istituire un buono libro (una tantum) di Macos 400 corrispondenti ad € 200,00 per gli iscritti al primo anno delle scuole superiori o per contribuire alla prima rata della tasse universitarie
 
Se abbiamo coraggio creeremo ricchezza addizionale e nuovi posti di lavoro. In cinque anni almeno nuovi veri  250 000 posti di lavoro per gli effetti moltiplicatori sul sistema.
 
Strumento tecnico di supporto sarà la creazione di una banca regionale, con sportelli nei capoluoghi di provincia, cointeressando alcune banche di interesse regionale e locali (ad esempio la Banca agricola popolare di Ragusa), per avere più sportelli, presso cui aprire conti in macos.
 
L’istituzione di alcuni tributi regionali, quelli legalmente possibile, potrebbe incrementare il fondo di dotazione.
 
In futuro i dipendenti degli enti pubblici territoriali, impiegati comunali, provinciali e regionali, potrebbero essere pagati, parzialmente in moneta di conto regionale. Magari assicurare i normali aumenti periodici delle retribuzioni, congelati da leggi nazionali.
 
Sembrerebbe fantascienza economica. Invece queste teorie sono supportate da esperienze acquisite in altri contesti territoriali. Perché non dobbiamo provarci noi siciliani
Ci vuole coraggio politico e amore da grandi siciliani per fare uscire la nostra Gente dall’incubo della miseria e della disoccupazione.
Seguitemi su face book e su twitter. Formiamo un gruppo di pressione, senza alcun color politico, ma uniti da una sola missing: restituire dignità e serenità ai siciliani, evitare che i nostri giovani migliori debbano emigrare.
Costruiamo insieme un nuovo modello di aggregazione di liberi siciliani.
                                            Giovanni Di Bella.

 

©  diritti riservati all'autore: Giovanni Di Bella (Brano tratto da: Nuova moneta Siciliana . Edizioni Nadir 2013

 
 
 
 http://www.nadircultura.it/attualita.html
 
 
 
 
 
 
 
 
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum