Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Mar 22 Ago 2017 - 15:33 Da Giuseppe La Delfa

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Gio 20 Lug 2017 - 17:51 Da Giuseppe La Delfa

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Gio 20 Lug 2017 - 17:38 Da Giuseppe La Delfa

» LU ME' SICILIANU
Dom 4 Giu 2017 - 21:47 Da Flavia Vizzari

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» recensione avuta nel 2008 e dimenticata
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

» Il potere salvifico della poesia di Giovanni Albano 
Mer 11 Gen 2017 - 1:47 Da Flavia Vizzari

» Presentazione Silloge di S. Gaglio (IV Premio Asas 2016)
Sab 7 Gen 2017 - 18:54 Da Flavia Vizzari

» PREMIO POESIA A.S.A.S.
Sab 7 Gen 2017 - 18:53 Da Flavia Vizzari

» Arte & Parole
Sab 3 Dic 2016 - 12:38 Da ninnetta

» Concorso di Poesie, Filastrocche, Racconti e Fiabe “Libera la fantasia” – IV^ Edizione
Gio 1 Dic 2016 - 11:17 Da carmy77

» Bianco & Nero
Dom 27 Nov 2016 - 1:51 Da Flavia Vizzari

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Paola Franco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Ven 8 Ott 2010 - 22:22

Dal 1° Settembre 1971 residente a Wiesbaden, capitale dell'Assia. Per vent'anni sposata a Mario Passanisi. Divorziata da 17 anni. Madre di due figli adulti. Il maschio 32 anni, la femmina 29. Venuta in Germania iniziai subito a lavorare in fabbrica, però essendo minorenne avevo l'obbligo di andare un giorno la settimana a scuola, la qual cosa feci molto volentieri per 3 anni. Alla mia terza media acquisita in Italia aggiunsi un attestato di frequentazione di scuola di arte e mestieri. Lavorai in diverse fabbriche, per 18 anni anche a intervalli, in gastronomia, in proprio, assieme a mio marito. Ho sempre avuto il "pallino" della cultura, quindi nel tempo libero ho letto e imparato, cercando di non dimenticare, anzi di migliorare la mia bella lingua italiana. Ho frequentato diversi corsi per imparare l'inglese, la macchina da scrivere ed altro. Inutile elencare. Il tedesco l'ho imparato da autodidatta (mentre andavo a lavorare, sul treno, o nelle pause). Da grande ho frequentato di nuovo la scuola per due anni e a quarant'anni ho acquisito la qualifica di operatrice commerciale.
Sognavo di lavorare in ufficio fino a 65 anni, purtroppo nel 1995 fui vittima di errore di medici odontoiatrici e la mia salute iniziò a "traballare". Riuscii, soffrendo molto, a lavorare in un paio di uffici per quasi tre anni, poi disperata venni in Italia in cerca di aiuto che trovai nella persona del dottor Vito Accardo di Valderice (TP), ed altri. A lui dissi che lo avrei reso celebre anche oltre il confine italiano e gli dedicai un paio di poesie. Era il 2002, rimasi a TP per un anno intero e ritrovai familiarità con la lingua italiana ed anche col dialetto, che non sapevo parlare quasi più, infatti le mie prime poesie in dialetto sono più o meno una traduzione dall'italiano. Da allora non ho più lavorato ufficialmente, mi sono però sempre data da fare per guadagnare qualcosa. "Ne ho fatte di tutti i colori", come si suol dire. Negli ultimi cinque anni (dal 2005 sono pensionata) ho accudito una mia vecchia amica che ho voluto bene come ad una mamma e che a maggio di quest'anno ci ha lasciati. Aveva 83 anni. Dall'inizio della mia disavventura cerco di far valere i miei diritti di essere umano, voglio il rimborso dei danni fisici e morali per ciò che mi è stato fatto, ma i medici, per nascondere i colleghi, ribadiscono che sono matta, che ho le psicosi, che sono schizofrenica, che soffro di zoopsia. Io lotterò finchè la verità verrà a galla e tutto questo male lo travolgerò in bene, come fecero Wilde e Nietsche. Non mi lascerò vincere finchè avrò vita, perchè, oltretutto, come disse Seneca "che vi siano uomini invitti che non si lasciano abbattere dalla sorte è bene per tutta l'umanità". Purtroppo due anni fà ho subito una isterectomia e a Giugno di quest'anno una S.T.A.R.R. I medici continuano a dire che sono malata in testa, che somatizzo e che dovrei prendere antidepressiva. Io continuo a dire che non ho bisogno di tranquillanti, bensì che venga visitata da medici neutrali che scoprano tutto quello che non và nel mio corpo. Ho fatto a questo proposito domanda per andare in cura e aspetto imminente risposta. Purtroppo sto ancora male, senò sarei scesa in estate in Italia, non vedo l'ora...
Nel 2002 conobbi a TP il poeta Paolo Caradonna che apprezzando le mie poesie mi diede diversi indirizzi a cui rivolgermi per partecipare a concorsi di poesia. Mi rivolsi al signor Alberto Criscenti e partecipai per la prima volta nel 2004 ad un concorso di poesia religiosa. Lessi la poesia con la quale partecipai al dottor Accardo e questi esclamò: "Signura mia, e Lei un vincìu cu sta poesia?" Quell'anno stetti per altri otto mesi a Trapani. Otto mesi meravigliosi, indescrivibili. Poi, nel 2008 fui invitata da Nino Barone e partecipai al concorso Antonino Via. Da allora niente, troppi problemi di salute... Da Luglio sono in Facebook e da Settembre in questo Forum... ah, dimenticavo, ho partecipato al concorso Arteincentro Messinaweb.eu. ed ho visto la mia poesia poco fa bell'esposta. Beh, ne ho fatta di strada, vero?

Cara Flavia, sono stata insufficiente? o prolissa? A te la risposta
Baci, Paola


avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Paola Franco

Messaggio  Flavia Vizzari il Dom 10 Ott 2010 - 17:06

Paola Franco partecipa ad Arteincentro 2010




http://picasaweb.google.it/caffeletterario.me/IVArteincentro2010
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  giò il Lun 11 Ott 2010 - 19:32

Non arrendersi mai, Paola.
E continuare a vivere nonostante la vita.
Quel bischero di Giò non può che abbracciarti e regalarti un sorriso.
Con la speranza che quella tua sorridente voglia di mettersi in gioco, insieme a tutte le sorridenti voglie di tutti noi altri, abbiano la fortuna di potersi sorreggere ed incoraggiare a vicenda.
Un abbraccio
Giò
avatar
giò
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Lun 11 Ott 2010 - 20:27

Caro Giò,
grazie dell'incoraggiamento, delle belle parole e dei sorrisi che ricambio con grande stima e simpatia. Te l'ho già detto? Sei troppo simpatico e mi sbellico dalle risate leggendo ciò che scrivi. Non appena sarà possibile cercherò di "risponderti per le rime", per adesso ti saluto abbracciandoti pur io (ohi ohi ohi) fraternamente
Laughing Laughing Laughing
avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Flavia Vizzari il Sab 5 Feb 2011 - 0:02

Carissima Paola oggi ho saputo che hai scritto anche la 600° poesia cheers Complimenti!

... e da oggi sei anche nostra Socia aderente dell'asas:



e questo è un merito solo tuo, dovuto alla capacità e serietà culturale della tua persona ... cheers




Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Sab 5 Feb 2011 - 1:20

Cara Flavia, Very Happy

che magnifica giornata colma di drunken emozioni drunken Embarassed drunken . Sono felice Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy, su di giri, Laughing abbraccerei tutto il mondo, Wink farei salti di gioia, Basketball se potessi, ma vado a dormire Sleep invece, che è tardi. Non potevo però andare a letto senza prima averti detto grazie. Grazie amica mia, grazie infinite...




Grazie ad Alba Terranova, grazie a Pasquale Ermio, grazie a tutti quelli che hanno voluto o confermato questa mia adesione alla "nostra" all'Associazione!




avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Flavia Vizzari il Sab 5 Feb 2011 - 1:44

Paola Franco ha scritto:

Grazie ad Alba Terranova, grazie a Pasquale Ermio, grazie a tutti quelli che hanno voluto o confermato questa mia adesione alla "nostra" all'Associazione!






Beh ... ti aiuto io con i nomi eh eh :


SOCI FONDATORI:


1) Giuseppa Bernava

2) Mariella La Rosa

3) Marina Nicoletti

4) Maria Nocita

5) Davide Panarello

6) Luigi Terranova

7) Licia Velardi



CARICHE CONSIGLIO DIRETTIVO:


Presidente Flavia Vizzari,
Vice presidente Carmelo Comunale,
Segretario Pasquale Ermio,
Presidente del consiglio dei soci fondatori Alba Terranova,
Presidente onorario Nicola Comunale.

Ma perchè in questo Topic non ci parli della tua pubblicazione on-line? cheers cheers cheers


Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Mer 23 Feb 2011 - 18:58

Paola Franco ha scritto:Dal 1° Settembre 1971 residente a Wiesbaden, capitale dell'Assia. Per vent'anni sposata a Mario Passanisi. Divorziata da 17 anni. Madre di due figli adulti. Il maschio 32 anni, la femmina 29. Venuta in Germania iniziai subito a lavorare in fabbrica, però essendo minorenne avevo l'obbligo di andare un giorno la settimana a scuola, la qual cosa feci molto volentieri per 3 anni. Alla mia terza media acquisita in Italia aggiunsi un attestato di frequentazione di scuola di arte e mestieri. Lavorai in diverse fabbriche, per 18 anni anche a intervalli, in gastronomia, in proprio, assieme a mio marito. Ho sempre avuto il "pallino" della cultura, quindi nel tempo libero ho letto e imparato, cercando di non dimenticare, anzi di migliorare la mia bella lingua italiana. Ho frequentato diversi corsi per imparare l'inglese, la macchina da scrivere ed altro. Inutile elencare. Il tedesco l'ho imparato da autodidatta (mentre andavo a lavorare, sul treno, o nelle pause). Da grande ho frequentato di nuovo la scuola per due anni e a quarant'anni ho acquisito la qualifica di operatrice commerciale.
Sognavo di lavorare in ufficio fino a 65 anni, purtroppo nel 1995 fui vittima di errore di medici odontoiatrici e la mia salute iniziò a "traballare". Riuscii, soffrendo molto, a lavorare in un paio di uffici per quasi tre anni, poi disperata venni in Italia in cerca di aiuto che trovai nella persona del dottor Vito Accardo di Valderice (TP), ed altri. A lui dissi che lo avrei reso celebre anche oltre il confine italiano e gli dedicai un paio di poesie. Era il 2002, rimasi a TP per un anno intero e ritrovai familiarità con la lingua italiana ed anche col dialetto, che non sapevo parlare quasi più, infatti le mie prime poesie in dialetto sono più o meno una traduzione dall'italiano. Da allora non ho più lavorato ufficialmente, mi sono però sempre data da fare per guadagnare qualcosa. "Ne ho fatte di tutti i colori", come si suol dire. Negli ultimi cinque anni (dal 2005 sono pensionata) ho accudito una mia vecchia amica che ho voluto bene come ad una mamma e che a maggio di quest'anno ci ha lasciati. Aveva 84 anni. Dall'inizio della mia disavventura cerco di far valere i miei diritti di essere umano, voglio il rimborso dei danni fisici e morali per ciò che mi è stato fatto, ma i medici, per nascondere i colleghi, ribadiscono che sono matta, che ho le psicosi, che sono schizofrenica, che soffro di zoopsia. Io lotterò finchè la verità verrà a galla e tutto questo male lo travolgerò in bene, come fecero Wilde e Nietzsche. Non mi lascerò vincere finchè avrò vita, perchè, oltretutto, come disse Seneca "che vi siano uomini invitti che non si lasciano abbattere dalla sorte è bene per tutta l'umanità". Purtroppo due anni fà ho subito una isterectomia e a Giugno di quest'anno una S.T.A.R.R. I medici continuano a dire che sono malata in testa, che somatizzo e che dovrei prendere antidepressiva. Io continuo a dire che non ho bisogno di tranquillanti, bensì che venga visitata da medici neutrali che scoprano tutto quello che non và nel mio corpo. Ho fatto a questo proposito domanda per andare in cura e aspetto imminente risposta. Purtroppo sto ancora male, senò sarei scesa in estate in Italia, non vedo l'ora...
Nel 2002 conobbi a TP il poeta Paolo Caradonna che apprezzando le mie poesie mi diede diversi indirizzi a cui rivolgermi per partecipare a concorsi di poesia. Mi rivolsi al signor Alberto Criscenti e partecipai per la prima volta nel 2004 ad un concorso di poesia religiosa. Lessi la poesia con la quale partecipai al dottor Accardo e questi esclamò: "Signura mia, e Lei un vincìu cu sta poesia?" Quell'anno stetti per altri otto mesi a Trapani. Otto mesi meravigliosi, indescrivibili. Poi, nel 2008 fui invitata da Nino Barone e partecipai al concorso Antonino Via. Da allora niente, troppi problemi di salute... Da Luglio sono in Facebook e da Settembre in questo Forum... ah, dimenticavo, ho partecipato al concorso Arteincentro Messinaweb.eu. ed ho visto la mia poesia poco fa bell'esposta. Beh, ne ho fatta di strada, vero?

Cara Flavia, sono stata insufficiente? o prolissa? A te la risposta
Baci, Paola


avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Flavia Vizzari il Mer 23 Feb 2011 - 19:11

ma non è la stessa biografia che c'è su Epucanostra vero? cheers In quella dopo Messinaweb.eu mi sono letta pure io ... :-) cheers

e cmq sei troppo modesta nel dire che non sei poetessa


Sito Web : www.flaviavizzari.jimdo.com
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Mer 23 Feb 2011 - 20:49

Flavia Vizzari ha scritto:
Paola Franco ha scritto:

Grazie ad Alba Terranova, grazie a Pasquale Ermio, grazie a tutti quelli che hanno voluto o confermato questa mia adesione alla "nostra" all'Associazione!






Beh ... ti aiuto io con i nomi eh eh :


SOCI FONDATORI:


1) Giuseppa Bernava

2) Mariella La Rosa

3) Marina Nicoletti

4) Maria Nocita

5) Davide Panarello

6) Luigi Terranova

7) Licia Velardi



CARICHE CONSIGLIO DIRETTIVO:


Presidente Flavia Vizzari,
Vice presidente Carmelo Comunale,
Segretario Pasquale Ermio,
Presidente del consiglio dei soci fondatori Alba Terranova,
Presidente onorario Nicola Comunale.

Ma perchè in questo Topic non ci parli della tua pubblicazione on-line? cheers cheers cheers


Uff...uff... uff...ahhhh... eccomi... finalmente ce l'ho fatta. Era dal 5 di Febbraio che cercavo di scrivere qualcosa in questo topic, che volevo parlare della mia pubblicazione on-line, come da tuo gentile invito. Cara Flavia, stanno succedendo tante di quelle cose belle, direi quasi miracolose nella mia vita che non so più dove rivolgere prima questa mia povera testa bacata. Shocked Ma procediamo per gradi: Il 27 Gennaio ricevetti un messaggio dall'amico virtuale Lorenzo Gigante, il quale gestisce il sito web Trapani nostra.it, che avendo letto qualche mia poesia in facebook ed essendogli piaciuta, mi informava gentilmente che lui aveva la possibilitá di pubblicare un libro virtuale, se avessi voluto dovevo solo spedirgliene alcune, con una biografia ed una foto. Se volevo? Ma certo che volevo! Avevo aspettato un momento simile da un'eternità. Fui felice e mi misi al lavoro. Il giorno dopo spedii il materiale richiesto ed il giorno dopo ancora mi arrivò l'informazione che il mio libro era stato inserito. Immagini la mia gioia? La mia felicità? Beh, si, te la immagini, tu ne hai già vissuti tanti momenti così magnifici. Bene, sarà stata la troppa emozione, da allora accendo più di rado il pc, non riesco a stare più tutto il giorno seduta alla scrivania, ho bisogno di più riposo di prima. Per completare la mia già enorme gioia mi ha invitata un paio di giorni fà Nino Barone a divenir socia di Epucanostra.it. Ho accettato senza pensarci due volte, felice, contenta ed orgogliosa. Adesso ho la possibilitá di scrivere dei testi su quel giornalino culturale, che, cartaceo, riceveranno i miei familiari (io lo leggo al pc), di inserire mie poesie, prose, racconti etc. Un altro sogno si sta avverando, ancora una volta renderò orgogliosi i miei vecchi genitori e fratelli tutti.
Sono da sempre la "letterata" della famiglia e finalmente ne vedranno i frutti. Sono felice. Nel giro di 24 ore sono stata inserita e già ieri Nino mi ha dato il benvenuto in Facebook. Subito sono andata a leggermi e all'istante son scoppiata in pianto, leggendo ciò che avevo scritto io stessa e vedendo quel mio bel faccione giocondo che si fà ogni giorno più tondo, e pieno di macchie e di ulcerazioni. In ogni caso son felice. E lasciate che io sia felice, oggi.
Very Happy Smile "Oggi lasciate me solo esser felice, con tutti o senza tutti" Smile Very Happy Neruda

Pablo, oh Pablo, el mundo es hoy mi alma.

Ricapitolando: Fino all'anno scorso avevo una certa avversione per Internet, (c'è un motivo, ma è una storia vecchia che racconterò un'altra volta), dal 04 di Luglio sono in Facebook, da Settembre in questo bel Forum, al giorno d'oggi socia a.s.a.s, ospite del salotto letterario Simposium di Veronica Billone, un libro virtuale su Trapaninostra.it e socia in Epucanostra.it. In soli sette mesi tutto ciò. Non ho ragione di essere felice? drunken Estsa vez dejadme ser feliz. drunken
Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Ciao Flavia, Ciao amici tutti... alla prossima! Ah, dovrei andare a studiare un pò d'arte e scienza, affacciarmi, dare una sbirciatina al corso... speriamo bene! Prima o poi troverò il tempo anche per questo!


avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Paola Franco il Mer 9 Mar 2011 - 14:41

Paola Franco ha scritto:Dal 1° Settembre 1971 residente a Wiesbaden, capitale dell'Assia. Per vent'anni sposata a Mario Passanisi. Divorziata da 17 anni. Madre di due figli adulti. Il maschio 32 anni, la femmina 29. Venuta in Germania iniziai subito a lavorare in fabbrica, però essendo minorenne avevo l'obbligo di andare un giorno la settimana a scuola, la qual cosa feci molto volentieri per 3 anni. Alla mia terza media acquisita in Italia aggiunsi un attestato di frequentazione di scuola di arte e mestieri. Lavorai in diverse fabbriche, per 18 anni anche a intervalli, in gastronomia, in proprio, assieme a mio marito. Ho sempre avuto il "pallino" della cultura, quindi nel tempo libero ho letto e imparato, cercando di non dimenticare, anzi di migliorare la mia bella lingua italiana. Ho frequentato diversi corsi per imparare l'inglese, la macchina da scrivere ed altro. Inutile elencare. Il tedesco l'ho imparato da autodidatta (mentre andavo a lavorare, sul treno, o nelle pause). Da grande ho frequentato di nuovo la scuola per due anni e a quarant'anni ho acquisito la qualifica di operatrice commerciale.
Sognavo di lavorare in ufficio fino a 65 anni, purtroppo nel 1995 fui vittima di errore di medici odontoiatrici e la mia salute iniziò a "traballare". Riuscii, soffrendo molto, a lavorare in un paio di uffici per quasi tre anni, poi disperata venni in Italia in cerca di aiuto che trovai nella persona del dottor Vito Accardo di Valderice (TP), ed altri. A lui dissi che lo avrei reso celebre anche oltre il confine italiano e gli dedicai un paio di poesie. Era il 2002, rimasi a TP per un anno intero e ritrovai familiarità con la lingua italiana ed anche col dialetto, che non sapevo parlare quasi più, infatti le mie prime poesie in dialetto sono più o meno una traduzione dall'italiano. Da allora non ho più lavorato ufficialmente, mi sono però sempre data da fare per guadagnare qualcosa. "Ne ho fatte di tutti i colori", come si suol dire. Negli ultimi cinque anni (dal 2005 sono pensionata) ho accudito una mia vecchia amica che ho voluto bene come ad una mamma e che a maggio di quest'anno ci ha lasciati. Aveva 84 anni. Dall'inizio della mia disavventura cerco di far valere i miei diritti di essere umano, voglio il rimborso dei danni fisici e morali per ciò che mi è stato fatto, ma i medici, per nascondere i colleghi, ribadiscono che sono matta, che ho le psicosi, che sono schizofrenica, che soffro di zoopsia. Io lotterò finchè la verità verrà a galla e tutto questo male lo travolgerò in bene, come fecero Wilde e Nietzsche. Non mi lascerò vincere finchè avrò vita, perchè, oltretutto, come disse Seneca "che vi siano uomini invitti che non si lasciano abbattere dalla sorte è bene per tutta l'umanità". Purtroppo due anni fà ho subito una isterectomia e a Giugno di quest'anno una S.T.A.R.R. I medici continuano a dire che sono malata in testa, che somatizzo e che dovrei prendere antidepressiva. Io continuo a dire che non ho bisogno di tranquillanti, bensì che venga visitata da medici neutrali che scoprano tutto quello che non và nel mio corpo. Ho fatto a questo proposito domanda per andare in cura e aspetto imminente risposta. Purtroppo sto ancora male, senò sarei scesa in estate in Italia, non vedo l'ora...
Nel 2002 conobbi a TP il poeta Paolo Caradonna che apprezzando le mie poesie mi diede diversi indirizzi a cui rivolgermi per partecipare a concorsi di poesia. Mi rivolsi al signor Alberto Criscenti e partecipai per la prima volta nel 2004 ad un concorso di poesia religiosa. Lessi la poesia con la quale partecipai al dottor Accardo e questi esclamò: "Signura mia, e Lei un vincìu cu sta poesia?" Quell'anno stetti per altri otto mesi a Trapani. Otto mesi meravigliosi, indescrivibili. Poi, nel 2008 fui invitata da Nino Barone e partecipai al concorso Antonino Via. Da allora niente, troppi problemi di salute... Da Luglio sono in Facebook e da Settembre in questo Forum... ah, dimenticavo, ho partecipato al concorso Arteincentro Messinaweb.eu. ed ho visto la mia poesia poco fa bell'esposta. Beh, ne ho fatta di strada, vero?

Cara Flavia, sono stata insufficiente? o prolissa? A te la risposta
Baci, Paola


avatar
Paola Franco
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: Paola Franco

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum