Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Lun 12 Feb 2018 - 10:15 Da Flavia Vizzari

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Lun 12 Feb 2018 - 10:10 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a Ignazio Buttitta
Lun 18 Dic 2017 - 8:27 Da Giuseppe La Delfa

» “Natale in via Margutta”
Ven 15 Dic 2017 - 11:59 Da ninnetta

» ROMA IN 9 TAPPE
Dom 3 Dic 2017 - 0:16 Da Flavia Vizzari

» “EMOZIONI DI ARTE E DI MODA”
Dom 3 Dic 2017 - 0:15 Da Flavia Vizzari

» Commento critico di Flavia Vizzari de Il Granchio di S. Mazzei
Dom 3 Dic 2017 - 0:11 Da Flavia Vizzari

» LU ME' SICILIANU
Ven 20 Ott 2017 - 10:37 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» Giuseppe La Delfa
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Febbraio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



AGIRA e i suoi SANTI : di Filippo Maria Provitina

Andare in basso

AGIRA e i suoi SANTI : di Filippo Maria Provitina

Messaggio  Giuseppe La Delfa il Sab 13 Mar 2010 - 5:26

Presentato al linguistico di Agira l’ultimo libro di Filippo Maria Provitina
Giovedì 18 Febbraio 2010 13:24
Corrispondenza ennese.

A cura di Giuseppe Sammartino.

Presentato al linguistico di Agira l’ultimo libro di Filippo Maria Provitina .dal titolo Agira e i suoi Santi. L’agirino Filippo Maria Provitina, dirigente superiore tecnico forestale nella Regione Siciliana, ha tenuto al liceo linguistico di Agira una conferenza - dibattito sul ruolo di Agira nel passato ed in tale occasione ha presentato il suo ultimo libro “Agira ed i suoi Santi, I e II tomo, gli Agìri di Agira, S. Filippo e la sua Chiesa”. Dopo Diodoro Siculo, autore della storia universale in 40 volumi e primo storico di Agira, il Provitina è da tutti riconosciuto ed apprezzato come lo storico vivente più prolifico e meglio documentato sulla cittadina di Agira tanto da meritare già nel 1984, con la sua opera “Agira nella storia della Sicilia”, il primo premio per la storiografia locale al concorso nazionale “ Faliesi” di Contrada ed il medaglione “ Urbs Integra” di Agira. Dopo essersi complimentato con i docenti e gli alunni del liceo per il pregevole ed interessante volumetto di traduzione, nelle quattro lingue studiate Francese, Inglese, Spagnolo e Tedesco, di alcune notizie storiche tratte dai suoi libri intitolato “Un viaggio tra le meraviglie del patrimonio artistico e culturale della città di Agira “, ha illustrato la sua ultima opera storica, che ricalca nella forma e nello spirito, di cui conserva pure la struttura del corpus, la sua iniziale ricerca storica datata 1967 dal titolo “Agira dalle origini ad oggi”. In tale opera è riportata la lettera aperta con cui nel 1989 l’autore invitava i sindaci dei Comuni di Agira, Assoro, Leonforte e Nissoria, sull’esempio di quanto già avvenuto in altri parti del mondo e “nel passato sperimentato con successo dalla civiltà classiche ( basti pensare alla pentapolis di Siracusa per la Sicilia) “, a superare i campanilismi ed a costruire una sola città “ i cui vecchi centri storici ( frazioni comprese) si sarebbero dovuti collegare tra loro sulla base di un appropriato piano regolatore” e ciò “ al fine di ottenere la più equa distribuzione delle risorse”. Il libro è diviso in due volumi: il primo, composto da nove capitoli, parla di Agira, “ un centro che affonda le sue origini nella notte dei tempi, una città che ha avuto una continuità storica mai interrotta, che ha gravitato sullo stesso monte, che ha avuto lo stesso toponimo pur nelle debite varianti imposte dalle influenze straniere e dagli sviluppi linguistici”, della sua età mitologica e preellenica, classica, medioevale, moderna e contemporanea, degli aspetti religiosi, culturali e urbanistici della sua era pagana e cristiana e delle espressioni di vitalità sociale; il secondo, composto dal capitolo unico col titolo di Ipotesi, atti, evangelismo, tradizione, parla di Agira e i suoi Santi, del suo patrono S. Filippo e delle 36 località dove è ancora presente il suo simulacro e di alcuni degli altri venerabili, santi, beati e servi di Dio che hanno operato ad Agira. Ha descritto Agira come una città in cui l’uomo è stato presente sin dalle origini, famosa per aver dato i natali ad uomini illustri, nella quale sono convissute pacificamente le tre religioni monoteistiche dell’ebraismo, dell’islamismo e del cristianesimo, di cui abbiamo le testimonianze storiche ed architettoniche, per esse fu persino coniato un medaglione con un fiore a tre petali e una corolla a rappresentare, i petali, i tre continenti ove nacquero e si diffusero e, la corolla, la città di Gerusalemme nella quale si celebrano i rispettivi culti. Per non perderne la memoria ed arricchirne la conoscenza ha invitato gli alunni del liceo a fare delle ricerche su Agira, suggerendone le seguenti tre: una sulle tre religioni monoteistiche; l’altra su come Agira era all’origine e la terza su Agira e sui comuni limitrofi. Il prof. Provitina ha promesso di ritornare e ha ringraziato per l’ospitalità il dirigente scolastico, i docenti e gli alunni tutti.

Ospitiamo con vero piacere il collega giornalista Preside Prof. Pino Sammartino del liceo linguistico di Agira (EN), nostro prossimo forumista, che collaborerà con entusiasmo nei giorni a venire. Pippo


dott. Giuseppe La Delfa -  Laureato in Scienze della Comunicazione -
- Laurea magistrale specialistica in Scienze cognitive e Psicologia -


Socio Accademia Internazionale Pen Club Milano.
   ......    
Siti web:  

http://giufino.altervista.org - www.giuseppeladelfa.jimdo.com
avatar
Giuseppe La Delfa
Canuscituri
Canuscituri


http://giufino.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Agira e i suoi Santi

Messaggio  Giuseppe Sammartino il Ven 28 Mag 2010 - 13:19

Presentato al linguistico di Agira l’ultimo libro di Filippo Maria Provitina dal titolo Agira e i suoi Santi.


L’agirino Filippo Maria Provitina, dirigente superiore tecnico forestale nella Regione Siciliana e neo-responsabile del servizio di rappresentanza istituzionale, nonché docente di glottologia e linguistica presso l’Istituto Superiore di giornalismo di Palermo e l’Università Kore di Enna, ha tenuto al Liceo Linguistico di Agira una conferenza - dibattito sul ruolo di Agira nel passato ed in tale occasione ha presentato il suo ultimo libro “Agira ed i suoi Santi, I e II tomo, gli Agìri di Agira, S. Filippo e la sua Chiesa”.

Dopo Diodoro Siculo, autore della storia universale in 40 volumi e primo storico di Agira, il Provitina è da tutti riconosciuto ed apprezzato come lo storico vivente più prolifico e meglio documentato sulla cittadina di Agira tanto da meritare già nel 1984, con la sua opera “Agira nella storia della Sicilia”, il primo premio per la storiografia locale al concorso nazionale “ Faliesi” di Contrada ed il medaglione “ Urbs Integra” di Agira.

Dopo essersi complimentato con i docenti e gli alunni del liceo per il pregevole ed interessante volumetto di traduzione, nelle quattro lingue studiate Francese, Inglese, Spagnolo e Tedesco, di alcune notizie storiche tratte dai suoi libri intitolato “Un viaggio tra le meraviglie del patrimonio artistico e culturale della città di Agira “, ha illustrato la sua ultima opera storica, che ricalca nella forma e nello spirito, di cui conserva pure la struttura del corpus, la sua iniziale ricerca storica datata 1967 dal titolo “Agira dalle origini ad oggi”.

In tale opera è riportata la lettera aperta con cui nel 1989 l’autore invitava i sindaci dei Comuni di Agira, Assoro, Leonforte e Nissoria, sull’esempio di quanto già avvenuto in altri parti del mondo e “nel passato sperimentato con successo dalla civiltà classiche ( basti pensare alla pentapolis di Siracusa per la Sicilia) “, a superare i campanilismi ed a costruire una sola città “ i cui vecchi centri storici ( frazioni comprese) si sarebbero dovuti collegare tra loro sulla base di un appropriato piano regolatore” e ciò “ al fine di ottenere la più equa distribuzione delle risorse”.

Il libro è diviso in due volumi: il primo, composto da nove capitoli, parla di Agira, “ un centro che affonda le sue origini nella notte dei tempi, una città che ha avuto una continuità storica mai interrotta, che ha gravitato sullo stesso monte, che ha avuto lo stesso toponimo pur nelle debite varianti imposte dalle influenze straniere e dagli sviluppi linguistici”, della sua età mitologica e preellenica, classica, medioevale, moderna e contemporanea, degli aspetti religiosi, culturali e urbanistici della sua era pagana e cristiana e delle espressioni di vitalità sociale; il secondo, composto dal capitolo unico col titolo di Ipotesi, atti, evangelismo, tradizione, parla di Agira e i suoi Santi, del suo patrono S. Filippo e delle 36 località dove è ancora presente il suo simulacro e di alcuni degli altri venerabili, santi, beati e servi di Dio che hanno operato ad Agira.

Ha descritto Agira come una città in cui l’uomo è stato presente sin dalle origini, famosa per aver dato i natali ad uomini illustri, nella quale sono convissute pacificamente le tre religioni monoteistiche dell’ebraismo, dell’islamismo e del cristianesimo, di cui abbiamo le testimonianze storiche ed architettoniche, per esse fu persino coniato un medaglione con un fiore a tre petali e una corolla a rappresentare, i petali, i tre continenti ove nacquero e si diffusero e, la corolla, la città di Gerusalemme nella quale si celebrano i rispettivi culti.

Per non perderne la memoria ed arricchirne la conoscenza ha invitato gli alunni del liceo a fare delle ricerche su Agira, suggerendone le seguenti tre: una sulle tre religioni monoteistiche; l’altra su come Agira era all’origine e la terza su Agira e sui comuni limitrofi.

Il prof. Provitina ha promesso di ritornare e ha ringraziato per l’ospitalità il dirigente scolastico, i docenti e gli alunni tutti.

Giuseppe Sammartino
avatar
Giuseppe Sammartino
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum