Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Lun 12 Feb 2018 - 10:15 Da Flavia Vizzari

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Lun 12 Feb 2018 - 10:10 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a Ignazio Buttitta
Lun 18 Dic 2017 - 8:27 Da Giuseppe La Delfa

» “Natale in via Margutta”
Ven 15 Dic 2017 - 11:59 Da ninnetta

» ROMA IN 9 TAPPE
Dom 3 Dic 2017 - 0:16 Da Flavia Vizzari

» “EMOZIONI DI ARTE E DI MODA”
Dom 3 Dic 2017 - 0:15 Da Flavia Vizzari

» Commento critico di Flavia Vizzari de Il Granchio di S. Mazzei
Dom 3 Dic 2017 - 0:11 Da Flavia Vizzari

» LU ME' SICILIANU
Ven 20 Ott 2017 - 10:37 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» Giuseppe La Delfa
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

» Mons. Giovanni Accolla, ordinazione episcopale
Dom 26 Feb 2017 - 22:43 Da Giuseppe La Delfa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Febbraio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



IL Ponte Sullo Stretto

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Dom 8 Mar 2009 - 19:41

FONTE WIKIPEDIA:


Rinnovate perplessità sulla soluzione a campata unica
Il Prof. Remo Calzona, già coordinatore del comitato scientifico per il progetto del ponte, nel suo recente lavoro intitolato "La ricerca non ha fine - Il Ponte sullo Stretto di Messina" (Dei - Tipografia del Genio civile, luglio 2008) ripropone i dubbi di sempre sulla sicurezza che offrirebbe la soluzione a campata unica. Infatti il progetto attuale con 3.300 m di campata, alla luce dei progressi della ricerca specifica, non sembra offrire sufficienti e convincenti garanzie in ordine alla sicurezza dell'opera soprattutto nei riguardi del transito ferroviario concomitante con il vento trasversale. Si auspica quindi un nuovo progetto che preveda una soluzione di ponte in tre campate, di minore impatto ambientale, molto più sicuro e, secondo le stime del Prof. Calzona, anche molto più economico. Costerebbe infatti molto meno della metà del ponte a luce unica (1.600 Milioni di Euro contro i 3.900 del progetto attuale).


Il dibattito politico e la discussione sull'opportunità Accanto al dibattito scientifico vi è, in tutto il Paese, un'accesa discussione sull'opportunità di realizzare un'opera del genere, di dimensioni "colossali", nel contesto dello stretto.

Nei primi anni 2000 il Ponte sullo Stretto è entrato a far parte del programma di entrambi i candidati primo ministro per le elezioni politiche del 2001 (Silvio Berlusconi e Francesco Rutelli) e successivamente tra le Grandi Opere promesse dal governo Berlusconi II e divenne oggetto di rinnovate polemiche.

I fautori del progetto lo considerano un tentativo importante di fornire un'infrastruttura per il rilancio dell'economia delle regioni meridionali d'Italia; i suoi detrattori si rifanno a valutazioni di impatto ambientale o negano la fattibilità tecnica del ponte. Molti detrattori la considerano inutile dal punto di vista economico, in particolare segnalano che non si otterrebbero miglioramenti delle condizioni di trasporto merci e passeggeri da sud a nord in quanto le infrastrutture della zona sono estremamente carenti e recenti studi hanno indicato che il trasporto merci via mare verso i porti della Liguria risulta vantaggioso sotto molteplici aspetti.

I favorevoli, al di là degli aspetti economici difficilmente valutabili, fanno notare che si tratterebbe di un'opera sociale, utile soprattutto per sviluppare le ferrovie in Sicilia visto che è difficile pensare a treni veloci nell'isola senza una continuità col continente (continuità per ora non garantita da un sistema di traghetti che per il trasporto dei vagoni dalle stazioni di Messina a quella di Villa S.Giovanni impiega circa un'ora[1]). Per quanto concerne l'impatto ambientale, inoltre, i favorevoli all'opera ricordano l'enorme inquinamento dei traghetti che attraversano lo stretto che si eviterebbe con la costruzione del ponte. Il ponte sarebbe poi una maestosa opera d'arte, che darebbe prestigio all'Italia e sarebbe una importante attrazione turistica, almeno secondo i fautori del progetto.

Molte critiche sono inoltre legate all'enorme costo di quest'opera. Molti fanno notare infatti che si potrebbe utilizzare questo denaro per modernizzare e rendere più efficienti le infrastrutture del sud Italia e che sarebbe inutile la realizzazione del ponte dato che non sono presenti strutture all'altezza quali autostrade e ferrovie (a doppio binario) per poterlo raggiungere, i favorevoli controbattono il fatto che i fondi utilizzati per l'opera verrebbero per la maggior parte dall'ambito privato. La mancata realizzazione del Ponte dunque, libererebbe solamente le risorse stanziate dallo stato italiano, minoritarie rispetto ai finanziamenti comunitari, ed ai fondi creati ad hoc dalla SPV (special purpose vehicle) da costituirsi all'uopo, da parte del soggetto vincitore dell'aggiudicazione dei lavori secondo la metodologia del "general contractor". In realtà nel progetto del ponte sono già previste parecchie opere di riqualificazione delle infrastrutture nelle zone circostanti, ossia, dalla strada statale 106 Ionica, alla parte finale della Salerno-Reggio Calabria, con un occhio di riguardo alle autostrade siciliane. Stesso discorso dicasi per l'ambito ferroviario. L'attività investigativa delle forze dell'ordine ha più volte evidenziato il forte rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata nella gestione degli appalti, in particolare dei subappalti e dei progetti paralleli.

Attualmente il progetto è oggetto di due inchieste della magistratura: una riguarda l'impatto ambientale sul territorio, materia sulla quale l'Unione Europea si è già espressa avviando una procedura di infrazione il 25 ottobre 2005, per non avere fornito adeguate informazioni dato che lo studio presentato dal Governo «non è stato fatto correttamente».
L'altra inchiesta si occupa dell'intercettazione telefonica tra l'economista Carlo Pelanda e Paolo Savona, all'epoca presidente di Impregilo, in cui si annunciava la vittoria proprio dell'Impregilo, cosa che è avvenuta e che un bookmaker siciliano, esperto in scommesse sulle gare d'appalto, dava per favorita già da tempo.[senza fonte]

Un altro fattore evidenziato a supporto dell'inutilità di tale opera è l'incompletezza dei lavori di adeguamento della autostrada A3, Salerno-Reggio Calabria, soggetta a lavori di adeguamento alle normative di sicurezza, e limitata in alcuni tratti del suo tracciato ad una corsia per senso di marcia e a un limite di velocità di 60km/h; inoltre, a supporto della tesi delle infiltrazioni criminali all'interno dei progetti di questo tipo, parte dei cantieri è stata sottoposta a sequestro giudiziario. Il completamento di tali lavori è previsto per il 2011 [2], e questi rappresentano attualmente la maggiore fonte di ostacolo per il transito stradale commerciale e turistico verso la Sicilia.
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  matteopugliares il Dom 8 Mar 2009 - 20:48

Non ne posso più di questo ponte!!!
Non so che ne pensate voi, ma a me non va giù che pensano al ponte e ancora oggi dobbiamo camminare su strade che sembrano viottoli di campagna.
Abito a Modica e per raggiungere alcune zone della Sicilia mi occorrono quasi 5 ore.
Per non parlare di quando ho abitato in provincia di enna e caltanissetta che, chiaramente, hanno un terreno già di suo difficoltoso.
avatar
matteopugliares
affiziunatu
affiziunatu


http://www.matteopugliares.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Dom 8 Mar 2009 - 22:55

Io ho l'impressione che non vedremo mai il ponte completo...E' vero che lo Stato, anzi il Cipe ha stanziato 1,5 miliardi di euro...ma è pur vero che i privati dovrebbero metterne altri 5. E poi nn credo al fatto che in 5-6 anni sarà pronto...a Messina siamo abituati a vedere le cose ultimate in molti anni...Stadio S.Filippo e Palazzo della Cultura insegnano...e poi dobbiamo parlare anche dell'A3 Salerno-Reggio Calabria? No
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Dom 8 Mar 2009 - 23:16

ragazzi, dobbiamo fare seriamente qualcosa... io il ponte non ce lo voglio, non voglio vedere la mia città deturpata e ridotta a cantiere... a parte tutto il resto che è di impellente priorità come tu giustamente dici....


Sono ideologicamente contraria a Facebook, ma al momento ci sono dentro sfruttandone il 50% delle funzionalità...mi sono resa conto che è molto letto, figuratevi che hanno aperto un Gruppo sulle buche stradali della mia città, e il ragazzo che l'ha aperto è del mio quartiere ed è stato ripreso dalla TV....ha avuto modo di fare parlare del Problema...

Su facebook si sta facendo altrettanto per il Ponte...e in Italia (già solo tra gli aderenti a questo network)... ci sono già circa tremila e cinquecento persone!!!

http://www.facebook.com/wall.php?id=1131776949&banter_id=1078751602#/group.php?gid=54954849729
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Dom 8 Mar 2009 - 23:19

Sig.ra Flavia io credo che la maggior parte di messinesi non voglia che si costruisca questa mega opera, anche perchè in città bisognerebbe prima migliorare molte cose...e poi, magari pensare al Ponte...
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Lun 9 Mar 2009 - 0:56

Bisogna contattare Renato Accorinti su Facebook è come fans...credo...se lui ci guida possiamo mobilitare le masse...
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Alba Terranova il Gio 26 Mar 2009 - 15:47

Come artisticamente ha immaginato mia mamma il ponte sullo stretto...un'opera di dalì...una struttura che si interrompe sospesa a metà del canale...eh...condivido in pieno...
avatar
Alba Terranova
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Giovanni il Gio 16 Apr 2009 - 20:01

Ma speriamo che questo porcheria unversale non venga fatta
avatar
Giovanni
nicareddu
nicareddu


http://www.messenium.italianoforum.com/.

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Gio 16 Apr 2009 - 20:12

io sono sempre più convinto che il ponte non si farà in pochi anni... anche se ultimamente sento nella mia zona soprattutto la gente dire : tra qualche anno vedremo il ponte qui di fronte...

oppure quando viene gente da Palermo,Calabria,Siracusa e le altre zone mi chiedono... : ma il ponte verrà fatto qui dal Pilone ???
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Giovanni il Gio 16 Apr 2009 - 20:19

Ciao leonardo che paicere rileggerti, se iniziano il ponte speriamo di no lo laciano a metà come gli svincoli.
E poi non servirà secondo me perchè quando c'è scirocco resterà chiuso ecc. Inquinamento ec.............
L'unica cosa è quello di ricordare il ponte di Ficarra e Picone con l'asilo nido le palme nane Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Giovanni
nicareddu
nicareddu


http://www.messenium.italianoforum.com/.

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Gio 16 Apr 2009 - 20:28

...che poi il ponte è bello solo dal punto di vista bellezza,visuale...

però ricordiamoci che il ponte porterà anche cose negative...pensate per esempio casi di calamità naturali...noi col ponte ci salveremo??


percè invece non spendiamo questi soldi per mettere in sicurezza edifici,case e quant'altro ??!!!!!
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Giovanni il Ven 17 Apr 2009 - 13:38

Io dire i soldi del ponte per fare opere pubbliche in ctittà ma per queste porcherie, poi sarà uno scempio epocale pe ri psci e gli uccelli di migra
avatar
Giovanni
nicareddu
nicareddu


http://www.messenium.italianoforum.com/.

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Lun 5 Ott 2009 - 16:36

Fenomeni geodinamici dell’area dello Stretto

Insufficienti e non aggiornati sono anche gli studi idrogeologici ed i progettisti del Ponte hanno tenuto poco conto dei dissesti e delle frane che caratterizzano il territorio dello Stretto.



Secondo vari autori è in atto un sollevamento dell’Aspromonte, con tassi notevoli, pari a 1,1 – 1,4 m/ka, a cui sono connessi fenomeni geodinamici molto importanti, influenzati anche dalla litologia e dalla tettonica.

In pratica sono in atto nella fascia costiera che borda l’Aspromonte, tra Scilla e Reggio Calabria (dove avrebbe sede una “spalla” del Ponte) - oltre alle faglie sismogenetiche - “deformazioni gravitative profonde di versante” e grandi frane (alcune innescate dai terremoti di elevata intensità del 1783 e del 1908) [76].

Le deformazioni gravitative e le grandi frane non sono state sufficientemente prese in considerazione nel SIA. Scarsamente approfonditi sono anche gli studi idrogeologici delle fasce di territorio interessate dalle gallerie, in particolare quelli relativi al monitoraggio delle falde e alla permeabilità dei terreni.



Anche gli interventi previsti di mitigazione della franosità sono limitati sostanzialmente agli impatti di fenomeni superficiali, con una previsione di opere che non tiene conto delle tipologie e delle geometrie degli eventi innescati.

Non sono poi analizzati gli impatti in relazione ai fenomeni franosi profondi che sono presenti nell’area e il cui innesco o riattivazione può verificarsi in relazione al grande impatto che un’opera di questo genere avrà sul territorio. [77]

Elemento significativo è costituito dal sito di Catona, individuato già nello studio del 1992 come sito di cantiere logistico con impatto sull’ambiente costiero di valore 3 (massimo). Studi recenti rilevano una propensione al dissesto del sistema idrografico tra l’area di foce della fiumara di Catona e l’ambiente costiero marino, rappresentato dalla mobilitazione di una frana costiera nel 1987, del tipo scivolamento sottomarino, prodotta nei terreni sciolti della conoide di deiezione della fiumara, che ha provocato l’improvviso arretramento della linea di riva di circa 20 m lungo un fronte di 70-80 m [78].



Una forte propensione al dissesto idrogeologico caratterizza anche la cosiddetta “Costa Viola”, tra i siti di interesse comunitario e dall’altissimo valore paesaggistico (la sua denominazione nasce dalla particolare coloritura assunta dal sistema costiero al tramonto). Il processo appare inarrestabile in particolare nella zona che degrada verso il massiccio di Scilla e il comune di Villa San Giovanni, e soltanto la continua presenza dell’uomo ha consentito di mitigarne gli effetti. Il paesaggio fortemente antropizzato è stato infatti rimodellato dall’uomo creando tutta una serie di terrazzamenti su cui sono state coltivate piante da frutta, agrumi, ortaggi, ma soprattutto la vite. Ovviamente queste tecniche secolari di difesa del territorio non trovano nessun riconoscimento nella fase di valutazione dell’impatto del Ponte e delle opere “collaterali”.



Di contro il quadro degli interventi proposti dai tecnici della Stretto di Messina S.p.A. per la rete idrografica appare “eccessivo e non congruente con il quadro della dinamica idrografica riportato nelle carte geomorfologiche e in quelle di propensione al dissesto”. In particolare, nella carta dei reticoli idrografici e delle sistemazioni d’alveo gli interventi previsti riguardano anche molte aste fluviali non interessate dalle opere in progetto, prevedendo una inutile cementificazione longitudinale e trasversale degli alvei, portando al totale stravolgimento dell’assetto fisico dei luoghi.

La cementificazione degli alvei può inoltre comportare modifiche nella dinamica dei corsi d’acqua, con innesco di processi erosivi e sedimentari e possibili violente inondazioni nelle pianure costiere.


http://www.terrelibere.org/doc/254/FenomenigeodinamicidellareadelloStretto.html#7_7
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Giovanni il Lun 5 Ott 2009 - 17:56

Pe me la cosa giusta da fare è dividere a metà i fondi e destinarli a Messina e Villa SG e usare questi fondi che erano destinati al ponte per mettere in sicurezza le colline per evitare un' altra tragedia come quella dei giorni scorsi a Giampilieri, Scaletta, Altolia, Molino e Briga
avatar
Giovanni
nicareddu
nicareddu


http://www.messenium.italianoforum.com/.

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  giò il Mar 6 Ott 2009 - 23:12

Della fattibilità devono farsi garanti gli ingegneri, e non i politici.
E se la tecnologia dice che si può fare, il politico può poi scegliere se farlo o no.
Certo, si potrebbe scegliere di indirizzare quei soldi verso la messa in sicurezza e lo sviluppo di infrastrutture del territorio.
Ma con che probabilità di successo, si consegnerebbero quelle somme a comuni e province e regioni che fino adesso hanno sperperato una marea di miliardi della cassa per il mezzogiorno e di fondi europei e nazionali?
Comuni e province e regioni che hanno scunucchiato territori ed economie ed ingrassato patrimoni personali e particolari?
E se il ponte, invece, realizzato con fondi privati ed europei (che non sono quindi trasferibili su altri progetti) avesse lo scopo di ammuttare l'economia dell'intero sud, sarebbe cosa buona e giusta?
E perchè, il mose sì, l'alta velocità sì, ed il ponte no?
E quali sono, le altre possibilità che il sud concede ai suoi sogni ed alle sue speranze?
E non è già una sconfitta, il sostenere che non si può fare perchè la mafia ne approfitterebbe per fare affari loschi?
avatar
giò
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Mar 6 Ott 2009 - 23:23

giò ha scritto:E perchè, il mose sì, l'alta velocità sì, ed il ponte no?
?


E' scritto ai post precedenti ...
avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  giò il Mer 7 Ott 2009 - 8:36

Ascoltare sempre anche l'altra campana (di chi la pensa in maniera diversa dalla nostra) è il modo migliore per cercare di farsi una idea quanto più vicina alla realtà (Cara Flavia Wink , non hai però risposto alla domanda sui sogni e le speranze sicule ed alle possibili alternative ed alla possibilità di sviluppo e di riscatto che questa nostra povera terra si aspetta da quella faraonica costruzione).
L'altra campana:
http://www.legnostorto.com/index.php?option=com_content&task=view&id=26224
avatar
giò
affiziunatu
affiziunatu


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Flavia Vizzari il Mer 7 Ott 2009 - 9:47

avatar
Flavia Vizzari
Spicialista
Spicialista


http://blog.libero.it/Artevizzari/

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Rosetta Di Bella il Gio 8 Ott 2009 - 18:06

Il video mi sembra chiaro ed eloquente.
Grazie Flavia per avercelo proposto.
avatar
Rosetta Di Bella
affamatu
affamatu


Tornare in alto Andare in basso

il ponte sullo stretto

Messaggio  Giuseppe La Delfa il Ven 9 Ott 2009 - 22:48

Tutte le persone, che amano sinceramente la Sicilia desiderano godersela per le SUE BELLEZZE NATURALI, aspirano a vedere realizzate quei sogni inseguiti fin da bambini , ma purtroppo non è così , l'amara realtà ci induce a soffrire. La speranza come sempre ci sostiene e a volte ci illude per realizzare un'avvenire di vita migliore.


PIPPO

jocolor king santa


dott. Giuseppe La Delfa -  Laureato in Scienze della Comunicazione -
- Laurea magistrale specialistica in Scienze cognitive e Psicologia -


Socio Accademia Internazionale Pen Club Milano.
   ......    
Siti web:  

http://giufino.altervista.org - www.giuseppeladelfa.jimdo.com
avatar
Giuseppe La Delfa
Canuscituri
Canuscituri


http://giufino.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Mar 20 Ott 2009 - 9:34

ho appena visto il video...davvero racconti che devono far riflettere...ma vediamo se veramente il 23 dicembre aprono i cantieri, ma soprattutto se finiscono l'opera...

Vediamo?

Stiamo raccogliendo le firme per FERMARE i lavori di inizio:



http://firmiamo.it/sospendiamopontesullostretto


siamo a 420 firme!!!
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Admin il Mar 20 Ott 2009 - 18:58

Ma tu hai firmato?


"... e chiovi" di Flavia VIZZARI - ediz. del Poggio * AGGIUNGI AL CARRELLO






Artista Flavia Vizzari


Presidente Asas e delegata Regione Sicilia Onlus Mecenate
......
Sito Personale : http://artevizzari.altervista.org

avatar
Admin
Spicialista
Spicialista


http://linguasiciliana.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Mar 20 Ott 2009 - 23:28

io ancora non ho firmato
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Admin il Mer 21 Ott 2009 - 6:45

LeonardoR ha scritto:io ancora non ho firmato


Siamo a 450, dobbiamo arrivare a 1000 ... inviate la petizione al vostro indirizzario

da qui:

http://firmiamo.it/petition/share/url/sospendiamopontesullostretto


"... e chiovi" di Flavia VIZZARI - ediz. del Poggio * AGGIUNGI AL CARRELLO






Artista Flavia Vizzari


Presidente Asas e delegata Regione Sicilia Onlus Mecenate
......
Sito Personale : http://artevizzari.altervista.org

avatar
Admin
Spicialista
Spicialista


http://linguasiciliana.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  LeonardoR il Gio 22 Ott 2009 - 10:24

Ponte sullo Stretto. Le precisazioni di Ciucci: "Si inizia il 23 dicembre a Cannitello, poi su Messina. A metà 2010 il progetto definitivo. Tutto pronto nel 2016

http://www.tempostretto.it/8/index.php?location=articolo&id_articolo=21330
avatar
LeonardoR
bazzicaturi
bazzicaturi


Tornare in alto Andare in basso

Re: IL Ponte Sullo Stretto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum